Resistente nel tempo

e i miei amici io li ho chiamati piedi
perché ero felice solo quando si partiva...
(analfabetizzazione - claudio lolli)




venerdì 8 gennaio 2010

Anno di seconda mano



Altro che anno nuovo, ce ne hanno rifilato uno usato, come dice il grandissimo Vauro in questo pezzo. L'ho già detto che secondo me è per lui che vale la pena di aspettare la fine della trasmissione.

Il primo godimento che si prova durante questo filmato è vedere quella faccia ignobile di Castelli sbeffeggiata e da Vauro, quasi a voler vendicare tutti coloro che quest'essere immondo ha offeso e deriso con quell'aria da saccente borioso che esterna superiorità. Stesso trattamento destinato a Sgarbi qualche tempo fa quando continuava con voce incazzata a urlare che Enzo Biagi non era mai stato mandato via dalla Rai.

Poi l'ultima vignetta è tanto emblematica, quanto tristemente realistica, abbiamo nel didietro sia il 2009 che il 2010!

A presto, Nico

4 commenti:

  1. grazie, non guardo quasi mai la tivu, però per abitudine (sic) pago il canone, e quando paventarono di cacciare Vauro, inviai il mio numero di contratto per dire che, come cliente, non ero d'accordo...
    anzi, guarda, te ne dico un'altra che c'entra con gli anni a cavallo:
    dalla contabilità della rai risultava che io non ero in regola (e non potevano farmene vedere il motivo... sai, top secret!) ma era strano perchè, nonostante i tre traslochi in sei anni, mi sembrava proprio di essere riuscita a farmi inseguire dalla corrispondenza; morale della favola, andando a ripescare in cantina tutte le ricevute addietro, scoprii che l'irregolarità consisteva nell'aver pagato doppio l'anno del cambiamento dalla lira all'euro (mi avevano spedito due identici bollettini: uno in lire e uno in euro), sicchè io fui doppiamente bischera, ma loro gli interessi non me li accreditarono, così come invece fanno per quelli della mora!

    'notte nihone.

    p.s.: t'ho risp anche di là.

    RispondiElimina
  2. "... gli interessi non me li accreditarono, così come invece fanno per quelli della mora!"

    logicamente, intendevo dire "gli interessi di mora li addebitano!"

    RispondiElimina
  3. Ci credi che non riesco più a guardare questi programmi senza che un conato di vomito (scusami la finezza) rischi di farmi diventare bulimica? Mi sembra si riduca tutto a programmi d'intrattenimento, quando alla fine noi cittadini ce la prendiamo sempre "in saccoccia", arrabbiandoci oltretutto, e con la sola amara consolazione di aver lanciato qualche parolaccia a questi personaggi in TV.

    RispondiElimina
  4. angie, le porcherie fatte dalla rai sono arcinote, e quella che citi è solo una di quelle, che per altro è successa a molte altre persone "vittime" di trasloco (terzo motivo di stress, dopo morte di un congiunto e separazione/divorzio). e di quello che anche ufficialmente si chiamava canone rai, trasformato in tassa di possesso apparecchio video? così anche se mi voglio vedere solo i miei dvd in santa pace, devo pagare lo stesso! e poi il discorso ormai antico di scaricare sui cittadini i mancati introiti...cosa che in primis le banche ormai sanno fare molto bene!

    tonks, non posso che darti ragione, ho già avuto modo di scrivere che cosa penso di anno zero e del modo in cui viene condotto. l'incazzarsi c'è però a prescindere da queste trasmissioni, anzi, ci deve essere sempre! però vauro è grandioso e, ripeto, è lui il vero "mattatore" che ti fa la trasmissione con i suoi 5 minuti finali.

    RispondiElimina