Resistente nel tempo

e i miei amici io li ho chiamati piedi
perché ero felice solo quando si partiva...
(analfabetizzazione - claudio lolli)




sabato 2 luglio 2011

Noi abbiamo voci potenti!


Non scrivo nulla sull'ennesima legge bavaglio, sull'ennesimo attentato che a scadenze regolari tentano di infliggere all'informazione! Solo che mi sono rotto davvero i coglioni di dover sopportare sempre le censure e le proibizioni, che provengano da Vatikalia o dai governi!

Ma un ringraziamento forte voglio farlo lo stesso, a Lara e a Cristiana! Loro rappresentano in toto quello che è il mio pensiero, quella che è l'ennesima domenica delle salme pronta all'orizzonte, che non è meno grave di quella pensata con maestria da Faber solo perché scaturita dal mondo virtuale! Che però ormai è la nostra linfa, quella dove anche le minoranze possono trovare un minimo di informazione e di tutela.

Noi abbiamo voci potenti adatte per il vaffanculo!!!

Grazie Lara, grazie Cristiana! Un abbraccio a voi
Nico

27 commenti:

  1. è un tentativo pazzesco di imbrigliare la libertà d'espressione!che vergogna!

    RispondiElimina
  2. Il fatto è che noi abbiamo lingue allenate a battere il tamburo, loro lingue allenate a fare altro...

    RispondiElimina
  3. No. Il web non morirà!
    Ma davvero c'è sempre da stare in campana. Questa è la vergogna, il rischio, sempre in agguato, di un regresso civile!
    E la tua incazzatura è la mia, Nico!
    - grazie per averci ricordato il pezzo, straordinario, dello straordinario Faber!
    Sottolineo il finale:
    "...mentre il cuore d’Italia
    da Palermo ad Aosta
    si gonfiava in un coro
    di vibrante protesta"

    g

    RispondiElimina
  4. fermare il web è come tentare di prendere l'acqua quando piove con l'acchiappafarfalle...non ci fermeranno...mai!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  5. Grazie Nico, confesso la mia ignoranza : non conoscevo questa splendida canzone di Faber,pur amandolo molto.
    Grazie per il tuo prezioso apprezzamento!
    Una abbraccio a te e a tutte le persone come te.
    Cristiana

    RispondiElimina
  6. Vogliono tapparci la bocca;hanno capito che il popolo del web,può cambiare il mondo.Saluti a presto

    RispondiElimina
  7. Preoccupante quello che leggo su alcuni blog e da una mail che gira. Bisogna stare attenti.

    RispondiElimina
  8. Sono d'accordo con te! Noi abbiamo voci potenti che non si possono fermare. Sono voci che lottano per la loro libertà di pensiero e parola. Quindi un Vaffanculo a tutti coloro che vogliono metterci un bavaglio in bocca è doveroso!

    RispondiElimina
  9. Sottoscrivo, bravo Nico!
    Intanto si può firmare qui:
    http://www.avaaz.org/it/it_internet_bavaglio/97.php?cl_tta_sign=f9855b5cd52576da78a1b3655f598e98

    RispondiElimina
  10. No pasarán, questo è sicuro.
    La Rete ha in sè una componente di libertà (oserei dire quasi intrinseca) che nessun censore o potente per quanto si sforzi riuscirà a intaccare. Noi siamo le sue sentinelle.

    RispondiElimina
  11. è come se volessero eliminare anche l'eco.. non ci riusciranno mai!

    RispondiElimina
  12. E urleremo insieme cara Sarah! :) Pensa che quando presento in pubblico dicono tutti che, contrariamente ad altri colleghi, ho una voce molto forte...potente appunto! E vedremo di sfruttarla se serve!

    Che vergogna Sara, forse sarà un'ennesimo fuoco di paglia, ma è una gran rottura che sta cosa succeda a intervalli regolari!

    Eheheh giustissimo Mimmo! Grande Faber, in tutto!

    Non ce la faranno Giò, ancora una volta! Siamo sempre lì ogni tot di tempo a doverci incazzare! Non so se ti ricordi qualche anno fa di Sabina Guzzanti e del suo sito, sottoposto ad attacchi continui! Ma lei, insieme a tutti noi, ha rasistito alla grande!

    Assolutamente Inneres, siamo sempre qui a vigilare!

    RispondiElimina
  13. Grande Cirano, bellissimo il paragone che hai fatto! Un altro giorno ancora di resistenza e poi pioverà per tutti!

    Cara compagna di Como, il grazie te lo sei abbondantemente meritato, anche solo per il gran casino che hai fatto! :-) Sono felice di averti fatto conoscere questa canzone, è senz'altro una delle più belle del De André della maturità! Ascoltalo tutto il disco (Le nuvole), e poi mi saprai dire che capolavoro che è!

    Grazie Adriano, lo so che quando c'è da lottare tu ci sei sempre!

    Bravo cavaliere, le tue continue incursioni sull'argomento hanno fatto solo un gran bene a tutti, grazie ancora!

    Caro Diego, è vero che con questa gente c'è sempre da stare in campana, il regime incombe sempre dietro l'angolo, l'unica differenza è solo il fatto che non ti ammazzano fisicamente!

    RispondiElimina
  14. Grazie piccola Karma del tuo intervento, faremo valere le nostre voci, questo è certo, qualunque cosa succeda!

    Ernest, noi siamo sempre lì, questo è poco ma sicuro!

    Ciao Marco! :-) La quantità di petizioni e di appelli che ci sono in giro prova che siamo veramente tanti, e questo così come per i referendum fa ben sperare!

    E che credono cara Ross di poterci distruggere in quattro e quattr'otto? Il rischio per loro è altissimo, a ogni sito oscurato ce ne saranno almeno altri 100 che aprono per protestare e rimpiazzare, come diavolo fanno a controllare tutto? Grazie di esserci sempre compagna!

    Ahahah giustissimo Milena! Appunto, come dicevo a Ross, come si fa a eliminare l'eco, anzi, oserei dire gli echi che provengono da tutte le montagne che ci stanno attorno?

    RispondiElimina
  15. non ci resta che aspettare e sperare che questi "signori" rinsaviscano...

    RispondiElimina
  16. Caro Nico, il mio vaffan...è quotidiano ;-))

    A nonno Enio dico, no, non mi apsetto che rinsaviscano, mi aspetto che sorella morte se li porti via in fretta, a questo punto vige il
    Mors tua vita mea.

    Ne ho le scatole piene di essere corretta con chi la correttezza non sa cosa sia, vogliono la guerra?

    E guerra sia, compreso al PD che si è astenuto al voto per le abolizioni delle provincie.

    RispondiElimina
  17. nico sti jurne a Chieti è festa... addo stì?

    RispondiElimina
  18. ciao nonno-enio, steng ancora a roma a lu lavor, la settimana prossima in ferie e po esse che pe la fine de lu mese veniamo un paio di giorni!

    RispondiElimina
  19. Cara Tina, speriamo che se ne vadano tutti a quel paese il più presto possibile! Quello a cui si sta assistendo ormai, con la scusa di non fare più notizia, sta facendo tanti di quei danni...e ora abbiamo pure una manovra di cui vanno tutti fieri...come sempre pagata in egual misura da poveri e ricchi!

    RispondiElimina
  20. Orietta cara, che dici cominciamo a strillare in blocco?

    Ué Maraptica...oh sì...tutto a posto eheh?

    RispondiElimina